Corso di formazione per OPERATORE EDUCATIVO dell’AUTONOMIA e della COMUNICAZIONE – 2019/20

teaching-928637_640

CORSO DI FORMAZIONE CON RILASCIO DI QUALIFICA IN “OPERATORE EDUCATIVO DELL’AUTONOMIA E DELLA COMUNICAZIONE”
* DALL’8 NOVEMBRE 2019 A MARZO 2020 – 300 ORE *

L’Operatore educativo per l’autonomia e la comunicazione è una figura funzionale ai processi di apprendimento e all’inclusione dell’allievo con disabilità o in condizioni di svantaggio, che interviene per potenziarne le capacità in ambiti quali l’autonomia e la gestione degli aspetti cognitivi e relazionali, in un’ottica non assistenzialistica rispetto al deficit, ma rivolta allo sviluppo delle competenze del destinatario e di tutti gli attori dei processi scolastici per l’inclusione.

Corso autorizzato dalla Regione Lazio.
Si rilascia Attestato di qualifica professionale spendibile su tutto il territorio nazionale.

 

Per informazioni potete contattare il numero 06/90085620 oppure scrivere a formazione@folias.it

La qualifica di Operatore educativo per l’autonomia e la comunicazione (profilo professionale inserito nel Repertorio della Regione Lazio), è relativa all’educatore che opera nell’ambito dei servizi socio-educativi e assistenziali.
L’operatore educativo trova collocazione sia nel campo pubblico che privato, scolastico ed extrascolastico. A titolo esemplificativo: scuole di ogni ordine e grado, centri diurni, cooperative sociali, centri di aggregazione, strutture socio-educative, ecc.

L’Operatore integra la propria attività con quella di altre figure (docenti curriculari, insegnanti di sostegno e personale ATA), non sovrapponendo compiti e funzioni, ma valorizzando i diversi ambiti di competenza. Il suo ruolo si differenzia sia da quello dell’insegnante di sostegno, sia da quello dell’Assistente di base. È una figura professionale specificamente formata, che si inserisce nelle attività scolastiche secondo un progetto elaborato in base ai bisogni dell’allievo, nell’ambito del P.E.I. – Piano Educativo Individuale. Il suo compito è sostenere l’allievo nell’ambito dell’autonomia e della comunicazione, collaborando con il personale docente e non docente della scuola ai fini della sua effettiva partecipazione a tutte le attività scolastiche. L’Operatore non è responsabile della programmazione didattica, ma esclusivamente degli obiettivi definiti nel progetto personalizzato; svolge inoltre all’interno del gruppo classe, un’azione di intermediazione fra l’allievo ed i compagni.

 

Le Unità di Competenza del corso sono:

 

  • Formulazione dell’impianto educativo:

- Applicare metodi per la programmazione e la valutazione didattica ed educativa, con attenzione all’acquisizione delle autonomie ed alla socializzazione nei contesti di apprendimento
- Collaborare alla stesura ed all’aggiornamento del Piano Educativo Individualizzato (P.E.I.) ed al Gruppo di Lavoro sull’Handicap (G.L.H.), in funzione degli obiettivi di apprendimento, integrazione, socializzazione e riabilitazione
- Comprendere la rilevanza del fattore genere nei processi di apprendimento, riconoscendo, valutando e prevenendo le situazioni in cui tale fattore possa diventare un’aggravante delle condizioni di disagio del soggetto
- Comprendere, attraverso la relazione con la famiglia, il personale docente e non docente e le risorse del Gruppo di Lavoro sull’Handicap (G.L.H.), il progetto di vita ed i bisogni dell’allievo, in relazione alle caratteristiche della disabilità
- Identificare ed applicare modalità di informazione e scambio comunicativo tra il contesto scolastico (insegnante, specialisti,…) e la famiglia
- Progettare interventi di supporto all’apprendimento ed all’inclusione, in modo integrato all’approccio educativo e didattico dei docenti curriculari e di sostegno
- Rilevare le risorse e le potenzialità attivabili dell’allievo e del gruppo classe, al fine di tradurle in finalità educative concretamente perseguibili
- Supportare la definizione di progetti di alternanza scuola-lavoro e di progetti ponte per l’uscita dal percorso scolastico
- Sviluppare approcci osservativi e progettuali, rivolti a favorire l’inclusione fra pari

 

  • Rafforzamento dell’autonomia personale:

- Adottare modalità per la fruizione del territorio, attraverso l’accompagnamento esterno dell’allievo nei viaggi/gite/visite scolastiche ed il supporto all’alternanza scuola-lavoro
- Analizzare preventivamente le barriere e gli impedimenti logistici di possibile impatto per la fruizione del territorio
- Concorrere alla costruzione dell’autosufficienza nel vivere e nel fare quotidiano
- Favorire l’apprendimento delle modalità di rapporto con gli altri
- Sollecitare il riconoscimento dei bisogni e delle motivazioni dell’allievo, per lo sviluppo dell’auto-efficacia e la crescita delle potenzialità individuali
- Stimolare l’apprendimento di abilità sul piano delle risposte di base e della conquista dello spazio circostante, attraverso l’accudimento fisico, la manipolazione, lo svolgimento di stimoli sensoriali, il supporto nell’uso di ausili e strumenti protesici etc.

 

  • Sviluppo dei processi di apprendimento:

- Adottare metodi per veicolare le strategie educative, i percorsi formativi e gli strumenti didattici proposti dal corpo docente
- Adottare tecniche per stimolare l’ambito degli interessi dell’allievo, in modo da stabilire un collegamento motivazionale con le attività previste nel percorso individualizzato
- Riconoscere e adottare le modalità più appropriate di partecipazione dell’allievo, alle diverse attività scolastiche, ricreative e formative
- Riconoscere e utilizzare supporti didattici adatti ai bisogni speciali dell’allievo, sollecitando i diversi canali di apprendimento
- Supportare interventi coordinati tra servizi scolastici e servizi sanitari, socio-assistenziali, culturali, ricreativi e sportivi
- Supportare la partecipazione dell’allievo con disabilità o in condizione di svantaggio, a progetti per l’inclusione basati su piccoli gruppi

 

  • Mediazione comunicativo-relazionale:

- Comprendere le emozioni, il linguaggio e le richieste dell’allievo, al fine di instaurare una relazione empatica significativa, in grado di promuovere l’ascolto e l’espressione/soddisfazione dei bisogni emotivo/relazionali
- Gestire i comportamenti-problema in modo integrato con il personale docente e non docente
- Individuare e gestire modalità di espressione e partecipazione adeguate, che consentano di creare un ponte comunicativo tra l’allievo, i coetanei e gli adulti, nel contesto classe-scuola
- Individuare ed incoraggiare le dinamiche relazionali dell’allievo, che favoriscano i processi di integrazione e sviluppo di positive relazioni con il gruppo classe ed ostacolino l’isolamento socio-affettivo
- Utilizzare metodologie e tecniche per la gestione di dinamiche di gruppo che favoriscano la sensibilizzazione alla diversità ed i processi di socializzazione ed autonomia, nel rispetto delle differenze di genere
- Valutare la potenziale esposizione a discriminazione multipla, derivante dall’appartenenza di genere

Verranno inoltre trattati argomenti relativi a: Inquadramento della professione, fondamenti di psicologia e psico-pedagogia, sicurezza sul luogo di lavoro.

Possesso del diploma Scuola secondaria superiore. Ai partecipanti stranieri è richiesta la conoscenza della lingua italiana a livello B2 del Portafoglio europeo delle lingue, accertata attraverso possesso di idonea attestazione o, in difetto, prova scritta e colloquio e regolare permesso di soggiorno.
E’ previsto un colloquio di natura attitudinale.

Il corso prevede incontri articolati in:
- Lezioni teoriche durante le quali verranno affrontati gli argomenti relativi al programma del corso
- Lezioni pratico-applicative finalizzate all’apprendimento delle tecniche e all’utilizzo degli strumenti d’intervento
- Stage presso strutture del Terzo Settore o Enti Pubblici.

Il corso avrà inizio (al raggiungimento minimo di iscritti) Venerdi 8 Novembre 2019 (dalle 15 alle 19), e terminerà a Marzo 2020 ed avrà la seguente organizzazione: Venerdì dalle 15.00 alle 19.00 e Sabato dalle 9.00 alle 17.30.

324 ore totali

Il corso prevede una quota di partecipazione di € 900,00. Il costo complessivo del corso è rateizzabile nelle modalità indicate della domanda d’iscrizione. Al momento dell’iscrizione si dovranno versare 300 € tramite bonifico sul conto corrente bancario intestato a Cooperativa Sociale Folias, IBAN IT66A0832739240000000001768 oppure tramite POS da versare durante le aperture al pubblico degli uffici (martedì e mercoledì 10.00 – 13.00 e giovedì 14.00 – 16.00).

 

Il corso è autorizzato dalla Regione Lazio e rilascia attestato di Operatore Educativo per l’autonomia e la comunicazione, DD. di autorizzazione n. G08345 del 20/07/2016, riconosciuto in tutta l’UE.
Docenti con laurea nelle materie trattate ed esperienze pluridecennali nei settori sociale e della formazione professionale

Folias Formazione – Via Salaria 108 scala C – Monterotondo (RM). Raggiungibile con treno metropolitano da Roma Tiburtina

Per l’iscrizione compilare il modulo qui scaricabile (clicca qui) ed invialo via mail – insieme a fotocopia del documento di identità valido, codice fiscale e fotocopia del diploma di maturità – all’indirizzo formazione@folias.it oppure consegnarlo direttamente presso la sede di Monterotondo via Salaria 108 scala C nei seguenti giorni di apertura al pubblico: martedì e mercoledì 10.00 – 13.00 e giovedì 14.00 – 16.00.


 

Per informazioni e iscrizioni potete contattare la seguente Segreteria:

Cooperativa Sociale Folias  06/90085620 interno 1; e-mail formazione@folias.it; sito: www.folias.it/formazione